Romano Màdera
     
  Romano Màdera   Romano Màdera è professore ordinario di Filosofia morale e di Pratiche filosofiche presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca. In precedenza, ha insegnato all’Università della Calabria e a Ca’ Foscari.
Fa parte delle associazioni di psicologia analitica AIPA (italiana) e IAAP (internazionale) e del Laboratorio Analitico delle Immagini (LAI, associazione per lo studio del gioco della sabbia nella pratica analitica). È nella redazione della ‘Rivista di Psicologia Analitica’.
Insieme a L.V. Tarca, ha fondato┬ái Seminari Aperti di Pratiche Filosofiche di Venezia e di Milano e la Scuola Superiore di Pratiche Filosofiche ‘Philo’. Ha definito la sua proposta di ricerca e cura del senso ‘analisi biografica a orientamento filosofico’, e ha fondato la società degli analisti filosofi (SABOF).
Tra le sue opere: Identità e feticismo (1977); Dio il Mondo (1989); L’alchimia ribelle (1997); C.G. Jung. Biografia e teoria (1988); L’animale visionario (1999); La filosofia come stile di vita (con L.V. Tarca); Il nudo piacere di vivere (2006).
dialogue C.G. Jung come precursore di una filosofia per l’anima